WINE Blockchain garantisce un rapporto di totale fiducia e trasparenza tra produttore e consumatore finale, attraverso la tracciabilità (certificata dal codice di sicurezza blockchain) controllando la catena di produzione del vino, dall’origine delle uve alla loro trasformazione in bottiglia.

wine-blockchain

Cantina Volpone: un caso studio

Grazie alla partnership con Ernst&Young (EY), EZ Lab ha presentato il primo caso di azienda vitivinicola al mondo certificata Blockchain, un’innovazione tecnologica in grado di garantire, attraverso un’etichetta intelligente posta sulla bottiglia di vino (QR Code), la tracciabilità della filiera di produzione e la trasformazione dei prodotti agricoli, consentendo di certificarne la qualità, la territorialità e la provenienza della filiera, assicurando così la massima trasparenza e autenticità al consumatore.

benefit

CONDIVIDI QUESTO CASO DI STUDIO