Il progetto si apre anche all’Internet of things, quell’internet delle cose che è una delle frontiere più promettenti dell’ITC

10 Mar 2016

Anteprima

Per l’azienda agricola il vantaggio è duplice: oltre ad assolvere in modo semplice all’obbligo di legge di compilare il registro dei trattamenti, il “cosiddetto” Diario di campagna, grazie a questo strumento dispone di una sorta di “cartella clinica” sempre aggiornata con la storia dettagliata di ogni lotto di terreno. In più, ogni singolo prodotto raccolto è in questo modo tracciato e riconducibile a uno specifico lotto di terreno. È così possibile sapere se è stato sottoposto a trattamenti o meno, in che quantità, con che prodotti e in quale periodo: una “diagnosi” che consente di ridurre al minino l’utilizzo di fitofarmarci e di avere una fotografia puntuale dello stato delle culture che può facilitare il ricorso a trattamenti biologici.

Logo Il Sole 24 Ore

Continua l’avventura nel Web3 con EZ Lab: